mercoledì , novembre 22 2017
Home / Soldi / La corsa del Bitcoin non si ferma. Frantumato anche il muro dei 6.000 dollari

La corsa del Bitcoin non si ferma. Frantumato anche il muro dei 6.000 dollari

L’ascesa del Bitcoin non sembra arrestarsi da quando il mercato delle criptovalute si è ripreso dalle notizie del ban dei cinesi. La prima criptovaluta al mondo ha toccato un nuovo record superando i 6.000 dollari, mentre il mercato delle criptovalute ha raggiunto una capitalizzazione di circa 174 miliardi di dollari.

Solo la scorsa settimana il Bitcoin aveva registrato il record di 5000$ mostrando la piena ripresa dal calo di settembre, periodo in cui l’intero mercato è arrivato a perdere circa 60 miliardi di dollari. Attualmente il Bitcoin è la criptovaluta dominante con il 57,7% di tutta la capitalizzazione (100 miliardi di dollari), mentre al secondo posto c’è l’Ether della piattaforma Ethereum con quasi 29 miliardi di dollari.

Nelle ultime settimane abbiamo assistito all’aggiornamento della piattaforma Ethereum che è stato eseguito senza alcun problema, evitando il pericolo del fork (scissione della criptovaluta in due criptovalute).

A breve il bitcoin subirà un fork che vedrà la nascita di bitcoin gold, motivo che probabilmente sta spingendo molte persone ad acquistare bitcoin: infatti se i possessori di bitcoin nel giusto wallet dovrebbero ricevere un uguale cifra di bitcoin gold.

Se non avete familiarità con il mondo delle criptovalute vi consigliamo la guida creata da everyeye che spiega i principi fondamentali del Bitcoin, così che possiate capire come funziona un sistema decentralizzato, ovvero la Blockchain al di sotto della maggior parte delle monete digitali.

Fonte: tech.everyeye.it

Articoli correlati:

 


Consigliato

SCARICA L’EBOOK GUIDA AL BITCOIN
Dove investire e strategie di investimento sulla criptovaluta

ebook Guida Bitcoin

Ti potrebbe interessare:

Le critiche al Bitcoin, è uno schema Ponzi

Cosa c'è dietro al Bitcoin? Una truffa, uno schema Ponzi? Nonostante il crescente interesse internazionale nei confronti delle criptovalute, fanno fatica a trovare un riconoscimento da parte di autorità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *