mercoledì , Gennaio 9 2019
Home / Notizie / Reddito di cittadinanza: Non ci sarà per chi possiede una casa di proprietà

Reddito di cittadinanza: Non ci sarà per chi possiede una casa di proprietà

Il reddito di cittadinanza, la misura simbolo dei 5 Stelle alla prova della sostenibilità finanziaria nella legge di bilancio, dovrà essere necessariamente anche a tempo, si immagina un periodo di tre anni, utile a cercare un lavoro o a impiegarlo per un aggiornamento formativo. Diciamo che prima di pensare ai numerini pensiamo ai cittadini.

Italia, Governo – O la casa o il reddito di cittadinanza: non ci sarà reddito di cittadinanza per chi possiede una casa di proprietà.

“È pronta una proposta per incominciare a eliminare le leggi inutili per le imprese”.

“Nel 2019 faremo partire in maniera differenziata pensioni e reddito di cittadinanza: dal 1° gennaio 2019 la pensione minima passa a 780 euro, mentre da metà marzo 2019 sarà erogato il reddito di cittadinanza e si partirà con il potenziamento di centri per l’impiego”.

Lo ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio, a Porta a Porta che continua sottolineato :

“Alla Lega credo faccia bene stare lontano da Berlusconi perché quando era con Berlusconi stava sotto il 20% . Questo governo non ha fatto male al M5S, ha fatto male a Fi e Fdi che ormai insieme non fanno nemmeno il 10%”

Fonte: molisedoc.com


Scarica gli ebook sul trading gratuiti

Ti potrebbe interessare:

Hai una casa di proprietà? Sei tra i nuovi poveri

Essere proprietari di un casa non è affatto una via d’uscita dalla lista dei poveri. Ma cosa significa tutto ciò in parole povere? Capiamo meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.