mercoledì , giugno 20 2018
Home / Soldi / Il 2018 si preannuncia un anno di rincari. In arrivo una nuova stangata

Il 2018 si preannuncia un anno di rincari. In arrivo una nuova stangata

Le festività di Natale sono appena iniziate ma c’è già chi pensa al nuovo anno. Il 2018 si preannuncia un anno di rincari, che peseranno in maniera significativa sul conto degli italiani.

L’Adusbef, Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari, ha vaticinato un rincaro per ciascuna famiglia pari ad un importo annuale di poco inferiore al 1.000 euro, per la precisione 952 euro. L’associazione è entrata maggiormente nel dettaglio, specificando che di questi 952 euro, 361 saranno destinati ai beni vari e 591 alle tariffe. Stando alle previsioni dell’Adusbef, il 2018 sarà un anno in cui la parola inflazione tornerà a riecheggiare tra le nazioni europee, salutando definitivamente il fenomeno della deflazione.

Bolletta della luce

Tra gli aumenti in vista per il prossimo anno, quelli che colpiranno la bolletta della luce saranno tra i più marcati. Sulla carta, i rincari interesseranno 22 milioni di famiglie, su un totale di 29 milioni di famiglie italiane. A rimetterci saranno proprio quegli utenti che consumano meno.

Prezzo dei carburanti

A salire saranno anche i prezzi di benzina e diesel, dopo che il petrolio è tornato a salire a seguito dell’incidente avvenuto in Libia, per cui è stato scomodato perfino l’Isis.

Elettricità

Si adeguerà ai rialzi previsti per il 2018 anche il settore dell’elettricità, rincari che non dovrebbero tarpare le ali a chi sogna un futuro dove la mobilità dipenda esclusivamente dall’elettricità. +68 euro

Metano

Se benzina e diesel sono destinate a salire dal 1° gennaio del prossimo anno, il trend del rialzo colpirà anche il metano. +68 euro

Acqua

Non è immune dai rincari neppure l’acqua, che contribuirà alla cosiddetta stangata di Capodanno per un valore di poco superiore ai 40 euro. +45 euro

Pedaggio autostrade

Un classico di fine o inizio anno, il rincaro delle autostrade, rispetto al quale la popolazione italiana è già vaccinata. +40 euro

Rc auto

Il secondo classico, per eccellenza, quasi come se fosse un made in Italy, tutelato rigorosamente dal copyright. +25 euro

Ticket sanitari

Brutte notizie per chi visita spesso l’ospedale, con rialzi previsti anche per i ticket sanitari. +55 euro

Tari

Stangata in arrivo per il pagamento della Tari, il cui importo è destinato a crescere in media di 49 euro a partire dal prossimo anno.

Tariffe professionali e artigianali

Sulle tasche dei cittadini italiani peseranno per 156 euro i rincari delle tariffe professionali e artigianali.

Fonte: Investireoggi.i


Consigliato

SCARICA L’EBOOK GUIDA AL BITCOIN
Dove investire e strategie di investimento sulla criptovaluta

ebook Guida Bitcoin

Ti potrebbe interessare:

Assicurazione auto: i costi aumentano in base all’anno di immatricolazione del veicolo

Secondo l’ultima indagine di SosTariffe.it chi ha un’auto immatricolata da 5 anni paga, per RC auto, fino al 45,5% in più rispetto ai possessori di veicoli immatricolati 5 anni dopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.