sabato , agosto 18 2018
Home / Soldi / In arrivo una nuova stangata per i conti correnti. Come difendersi?

In arrivo una nuova stangata per i conti correnti. Come difendersi?

Dal primo ottobre prezzi più cari per i conti correnti, anche per quelli online. La nuova stangata per i conti correnti è riguarda milioni di correntisti in Italia.

Nei prossimi mesi le banche introdurranno nuove spese di gestione dei conti e per operazioni effettuate allo sportello e prelievi dai bancomat. Secondo le stime, un’operazione allo sportello potrebbe arrivare a costare fino a 4 euro, mentre per l’invio di un estratto conto potrebbero volercene ben 2 e 35 per aprire un conto online dalla filiale fisica.

Le variazioni dei costi riguarderanno il 12,5% delle banche e toccheranno prelievo contante allo sportello, movimenti allo sportello, bonifici disposti in filiale, costo per ogni utenza domiciliata in banca.

Per istituti di credito attivi sostanzialmente sul web cambiano le condizioni nell’11% dei casi analizzati con variazioni relative: costo per ogni utenza domiciliata, prelievo Atm su propria banca, altra banca e prelievo in un altro paese dell’Unione.

Come è possibile difendersi dall’aumento dei costi dei conti correnti?

L’unica difesa è quella di cambiare banca, infatti se la banca aumenta i costi dei conti correnti, la normativa prevede la possibilità di recedere dal contratto cambiando istituto di credito senza sostenere costi accessori.


Consigliato

SCARICA L’EBOOK GUIDA AL BITCOIN
Dove investire e strategie di investimento sulla criptovaluta

ebook Guida Bitcoin

Ti potrebbe interessare:

Conti correnti, attenzione ai costi e alle tasse

Occorre tenere gli occhi aperti sui costi fissi di mantenimento del conto corrente, quelli per avere un bancomat, una carta di credito, l'estratto conto in formato cartaceo, ecc...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.